Promozione, fronte unito dei presidenti ternani: “Bloccare i pagamenti”

Alessandro Madolini   12:48   08/04/2020   Promozione    661 views

Promozione, fronte unito dei presidenti ternani: “Bloccare i pagamenti”

Si è svolta questa mattina una call conference dei presidenti di Promozione, trasmessa in diretta dalla pagina facebook di eccellenzacalcio.it, davanti al presidente Luigi Repace del CRU Umbria. Dopo aver ascoltato i pareri dei colleghi dell’Eccellenza, nella giornata di ieri, la federazione ha dato la parola ai numeri uno del secondo campionato, per importanza, dell’Umbria. Ordine del giorno: il futuro del calcio dilettante sospeso causa emergenza sanitaria da Covid-19. Il fronte dei presidenti ternani, di quelli ascoltati, è stato pressoché univoco: capire bene come gestire tutte le incombenze amministrative per poter ripartire nella prossima stagione.

Gli interventi dei presidente delle squadre ternane

Amc98, il parere del presidente Walter Parisse

“In questo momento è molto prematuro parlare di futuro perché ci sono vittime e persone che soffrono. Inutile far slittare le scadenze amministrative, la nostra società si basa su eventi sociali, sagre e queste non ci saranno sicuramente per molto tempo. Se non arrivano aiuti concreti dalle istituzione non riusciremo ad iscriverci, né la prima squadra, né settore giovanile e né la femminile. Vogliamo interventi concreti e non cazzate!”

Olympia Thyrus, il parere del presidente Sandro Corsi

“La situazione non riguarda solo lo slittamento dei pagamenti. L’intervenuto dovrebbe essere sui mutui, i finanziamenti e l’utenze delle società altrimenti è ingestibili. Gli slittamenti dovranno essere tolti perché non ci sono entrate altrimenti questo porterà problemi ancora maggiori. La federazione dovrà abbassare i costi di iscrizioni e cartellini. Bisogna rilanciare il movimento in relazione alla parsimonia. La ripresa dei campionati? La salute è più importante di tutte dubito che da qui a breve si potrà tornare a giocare. Ci saranno disposizioni nazionali in merito alla ripresa anche se è l’ultima preoccupazione quella del calcio. Per il prossimo anno cerchiamo di bloccare i fuoriquota!”

Campitello, il parere del presidente Cristiano Castellani

“Momento molto difficile perché oltre ad una programmazione futura tutte le attività sono chiuse da febbraio. I nostri introiti sono negativi e questo ce lo porteremo dietro fino a giugno/luglio. Spero vivamente che la Federazione riesca a portare avanti situazioni amministrative importanti. Bisogna affrontare subito il discorso mutui, nel decreto non c’è scritto della sospensione. Questi sono i problemi concreti una volta usciti fuori da questa emergenza. La mia società si ritrova a non avere introiti ma a pagare lo slittamento delle rate, nel nostro caso, dovute al mutuo del campo sportivo di Campitello. Noi a livello dilettantistico siamo gli unici a rimetterci i soldi per pura passione. Trovare un rimedio altrimenti molte squadre, il prossimo anno, non si iscriveranno.” 

Giove, il parere del presidente Renato Tantari

“Concordo con il parere degli altri presidenti. Il problema sarà come ripartire sia per le prime squadre e sia per il settore giovanile.”

Causa interruzione anticipata della diretta facebook non è stato possibile riportare gli interventi di Amerina, Montefranco, Romeo Menti e San Venanzo

 

 

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by