Ternana, Luca Leone: “Raggiunto accordo con società per taglio stipendi”

Alessandro Madolini   10:26   08/04/2020   Ternana Calcio    508 views

Ternana, Luca Leone: “Raggiunto accordo con società per taglio stipendi”

Il direttore sportivo della Ternana Luca Leone, intervenuto al portale news.superscommesse.it, ha parlato del momento critico che stiamo vivendo causa emergenza sanitaria scaturita dal Covid-19.

“Siamo molto dispiaciuti di non poter fare il nostro lavoro, problema globale e comune, e per non poter praticare la nostra passione. Oggi, ciò che è dannoso non lo sappiamo. Da una parte, esiste la questione economica, dall’altra quella sulla salute: bisogna capire cosa è più importante. Credo che la priorità adesso sia tutelare la salute di tutti noi, quindi qualsiasi altro tipo di “danno” passa in secondo piano. Certamente, in una proiezione futura, ci saranno altri problemi, che siano economici, organizzativi o relativi al prossimo campionato. Tuttavia, la priorità è quella della salute, ed è per questo che siamo fermi. Tutto il resto si vedrà nel momento in cui avremo la sicurezza di star bene.”

Decurtazione stipendio dei rossoverdi

Si è raggiunto un accordo con la società per una decurtazione dello stipendio. I nostri ragazzi sono stati bravi a capire il difficile momento che stiamo attraversando e sono andati incontro alla società, che ci è sempre stata vicina e non ci ha mai fatto mancare nulla. Ci riteniamo delle persone fortunate, abbiamo un dialogo diretto con la dirigenza volto a risolvere la situazione nel miglior modo possibile. Con grande senso di responsabilità, cerchiamo di andare incontro alle scelte del nostro club: si tratta di mettersi nei panni di tutti.”

Proposte di cambiamento della Lega Pro

In questo momento, la Lega Pro necessita di una riforma in grado di farla diventare una realtà autosostenibile (la proposta del Presidente Gravina ndr) E’ molto difficile realizzare ciò, dal momento che il nostro campionato è privo di introiti provenienti da diritti televisivi. Sicuramente, il semi-professionismo o l’abbattimento dei costi di lavoro costituirebbero un passo importante per la Lega Pro. Io credo fortemente che la Serie C debba diventare semi-professionistica, ma che soprattutto i ragazzi di 24 o 25 anni che iniziano a giocare in questa serie debbano affiancare all’attività agonistica anche un lavoro part-time.

La Lega Pro deve iniziare a dare un futuro agli atleti, perché molto spesso all’età di 32 o 33 anni questi giocatori non hanno guadagnato abbastanza per sentirsi economicamente sereni.  Non avrebbe senso fare professionismo in questa serie, ma i calciatori potrebbero imparare un mestiere la mattina e allenarsi il pomeriggio: questa sarebbe un’idea per preparare i ragazzi al futuro, perché sono pochi quelli che approdano in Serie B o Serie A , permettersi così un ingaggio maggiore e un futuro più sereno. La Lega Pro dovrebbe avere questa mission. Nel momento in cui, poi, si ha un contratto precario e una carriera non lunga, che dura al massimo fino ai 35 anni, dal mio punto di vista chi gioca in Lega Pro dovrebbe fare un passo ulteriore, dovrebbe cercare di guardare al futuro sfruttando o la possibilità di lavorare presso un imprenditore, un presidente di una società e imparare un mestiere, altrimenti la situazione diventa complicata.”

Il futuro in rossoverde. “Il presidente Bandecchi vuole riportare la Ternana in Serie B quanto prima possibile. Questa è la filosofia della società che noi tutti abbiamo stampato bene in testa. Noi lavoriamo per questo. Spero che il presidente possa riconsegnare a questa città quella Serie B che lui, quando è arrivato, ha purtroppo perso. Puntiamo a risalire in Serie B.”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by