Centro Sportivo Angel Soccer, Enrico Frosoni: “Difficile ripartire ora, servono aiuti concreti”

Alessandro Madolini   18:33   30/04/2020   Futsal    272 views

Centro Sportivo Angel Soccer, Enrico Frosoni: “Difficile ripartire ora, servono aiuti concreti”

Il centro sportivo Angel Soccer è un impianto dotato di due campi da calcetto e di un campo a sette, spogliatoi e un locale adibito a bar, ristorante e pizzeria. Nel centro si allenano circa 100 bambini sia della Ternana calcio, dalle categorie Piccoli Amici e Pulcini, sia di un’altra società sportiva dilettantistica affiliata al Sangemini Sport. Inoltre vengono organizzate partite, tornei e centri estivi accogliendo anche tanti amanti del calcio amatoriale i quali si recano a giocare fra amici. A fare il punto della situazione è Enrico Frosoni gestore dell’Anger Soccer.

“Ci sono tante incertezze e poco sostegno. Bisogna capire bene il da farsi. Da una situazione che non dipende da te, dalla sera alla mattina, ti ritrovi a chiudere l’attività. Sicuramente in questo momento posso ritenermi più fortunato, in quanto la proprietà, mi ha congelato i canoni d’affitto per un po’. Nella fase migliore della stagione, perché per i centri come i nostri il maggior fatturato lo facciamo in questo periodo fino a settembre inizio ottobre, ti ritrovi con un mancato incasso di circa 40 mila euro e con spese in sospeso.”

Istituire al più presto un protocollo igenico-sanitario. “Non posso ancora attuare un discorso di prospettiva con i miei fornitori o con il mio affittuario. L’unica possibilità che può esistere è quella di poter usufruire del fondo di liquidità. Questo però, lo puoi attuare, nel migliorare la struttura su quelle che poi saranno le normative igieniche previste da un protocollo sanitario. Un volta stabilite le linee guida, noi proprietari o gestori di centri sportivi, avremo anche una maggiore responsabilità cioè quella di cercare di far stabilire queste normative. Bisognerà capire quanto è l’entità di questo investimento per ripartire. L’iter potrebbe essere questo: mi rimare un residuo da pagare, non so quali garanzie posso dare a chi devo saldare il mio debito, perché non posso fare un programma, so l’entità per mettermi a norma ma con con la grande incognita dei vari utenti. Ovviamente le persone saranno molto diffidenti ed una volta che la gente torni alla normalità i tempi non saranno di certo brevi.”

Presente e futuro

“Io ho in gestione il centro con la mia ragione sociale ma non sono una ASD. Posso quindi usufruire del fondo liquidità ma quest’ultimo prevede di richiedere un prestito in banca, non preventivato, con tante incognite. Perchè dovrei fare questo passo? Forse è l’unico modo per andare avanti. E’ un po’ come quando si parte da zero, cioè investo dei soldi su una attività senza sapere con certezza, ma solo immaginando, che mole di movimentazione potrò avere. Quali tutele mi aspetto? Una riduzione dei canoni d’affitto in modo definitivo ma anche una mano per quanto riguarda le utenze. In sostanza un abbassamento dei costi in modo proporzionato da parte del Governo. Se non c’è questo tipo di aiuto diventa tutto complicato. E’ vero che nei centri sportivi i consumi vanno in proporzione all’utenza ma è anche vero che a livello commerciale la mia attività è ferma. Sinceramente io un piccolo vantaggio ce l’ho. Con la proprietà avevamo messo in preventivo il rifacimento complessivo degli spogliatoi: abbattimento, sanificazione e costruzione della nuova struttura. Dovendo ricostruire da zero non li andrò ad adeguare ma farò un nuovo progetto. Io penso che per quest’anno sarà complicato ripartire.”

“In questi mesi si dovrà attuare un protocollo sanitario definitivo. Poi adeguamento delle strutture con inizio delle attività a gennaio quando, spero, venga trovato un vaccino. Per chi ha nel centro sportivo un’attività primaria questa soluzione capisco possa essere un disagio, però non vedo altri rimedi per poter andare avanti.”

 

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by