Romeo Menti, Mattia Baffo: “Favorire le società motore del calcio dilettantistico”

Tommaso M. Ferrante   10:50   03/06/2020   Promozione    326 views

Romeo Menti, Mattia Baffo: “Favorire le società motore del calcio dilettantistico”

Un intero movimento in attesa del prossimo Consiglio Federale dove, con tutta probabilità, verrà dato l’ok alle proposte indicate dalla LND. Successivamente ogni singolo comitato regionale dovrà adottare le proprie decisioni autonome su ogni singola categoria. La Promozione potrebbe subire un incremento di partecipanti, come l’Eccellenza, passando da 16 a 18 squadre in virtù del blocco delle retrocessioni. Si tratta di una mera suggestione ancora tutta da valutare. Al taccuino di www.calcioternano.it è intervenuto Mattia Baffo della Romeo Menti in merito ai possibili scenari.

“Il Comitato è chiamato prendere decisioni fondamentali che influiranno in maniera decisiva sul futuro del movimento dilettantistico regionale. Tutti devono avere la possibilità di poter ripartire nella maniera più agevole possibile. Il rischio di veder scomparire molte società anche storiche è più che reale. Bisogna favorire e non penalizzare ulteriormente quelle che sono il motore portante del calcio dilettantistico. Speriamo che, almeno per una volta, prevalga solo l’amore per questo fantastico gioco e niente altro. Molte realtà hanno subito dei gravissimi danni dal punto di vista economico e ne subiranno ancora nei prossimi mesi, quasi tutte, compresa la nostra. Riescono a rimanere in piedi grazie alle varie feste organizzate durante l’anno e agli aiuti dei vari sponsor”

“Quest’anno tutto questo, per ovvie ragioni, verrà meno e per questo c’è bisogno di un fortissimo aiuto da parte del comitato per evitare una ecatombe. Mi auguro che ci sia la possibilità di iscrizione gratuita ai campionati, oltre le condizioni per ripartire in sicurezza nel più breve tempo possibile, ed anche di aiuti concreti dal punto di vista economico come per esempio piccoli finanziamenti a fondo perduto o almeno il più vantaggiosi possibili.

Sono d’accordo sul fatto che le prime in classifica vengano promosse alla categoria superiore anche se, là dove ancora era incerto l’esito, ciò sarebbe uno svantaggio per le inseguitrici. Credo comunque che sia la soluzione più corretta visto che 2/3 del campionato è stato regolarmente disputato”.

“Non credo sia giusto promuovere la seconda di un girone a discapito delle pari classifica degli altri esclusivamente per la quantità di punti conquistati, è impossibile equiparare due differenti gironi a mio parere. Troppo penalizzante credo sia la retrocessione delle ultime e penultime in classifica anche se, le probabili difficoltà di esistenza di molte società porteranno alla possibilità di molteplici ripescaggi. Mi auspico anche un taglio dei fuoriquota.

La sempre più assenza di giovani nel panorama calcistico condizionano oltremodo le società. Se non sarà possibile il taglio netto almeno spero nel blocco del’ età o la diminuzione del numero obbligatorio da tre a due unità. Per quanto riguarda”.

Promozione a diciotto?: “Credo sia un discorso molto delicato. La maggior parte dei calciatori che affrontano questa categoria lo fanno solo ed esclusivamente per passione, parlo della squadra di cui faccio parte in particolare perchè conosco tutto nel dettaglio. Abbiamo degli impegni lavorativi e famigliari che ci permettono di dedicare al gioco un tempo limitato. Portare il campionato a 18 squadre probabilmente comporterebbe di giocare anche in infrasettimanale e questo per noi non può essere sostenibile e ipotizzo neanche per molti dei nostri avversari.

Infine chiudo con un duplice augurio: in primis spero che nel più breve tempo possibile questa pandemia ci lasci tornare alla normalità, e allo stesso modo, che il comitato riesca a prendere le decisioni più giuste possibili per favorire la sopravvivenza del calcio dilettantistico umbro e quindi ci venga data la possibilità di tornare finalmente a correre dietro al nostro amato “pallone” il quale a noi manca tremendamente”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by