Ternana, presentazione Cristiano Lucarelli: “Grande voglia di rivincita e riscatto”

Alessandro Madolini   13:30   11/08/2020   Ternana Calcio    1.228 views

Ternana, segui la conferenza di presentazione del tecnico Cristiano Lucarelli

La Ternana ha ufficializzato il prossimo allenatore, si tratta di Cristiano Lucarelli. Il tecnico livornese, insieme al suo staff, sarà presentato questa mattina presso la sala conferenze dell’Hotel Garden. La redazione di www.calcioternano.it seguirà per voi l’evento attraverso una diretta testuale.

Le principali dichiarazioni della presentazione

Siamo in attesa dell’inizio della conferenza

Le maglie rossoverdi al Garden

ore 11.55 siamo in attesa di Cristiano Lucarelli, intanto nella sala “Garden” dell’hotel è tutto pronto

ore 12.10 qualche istante ed il neo tecnico rossoverde parlerà in conferenza stampa

La diretta di OnTv

ore 12.16 Mister Lucarelli arriva nella sala, tutto pronto per la conferenza stampa

Inizia a parlare il vice Presidente Paolo Tagliavento: “Buongiorno a tutti, la società Ternana Calcio dà il benvenuto a mister Lucarelli e a tutto il suo staff. Dico finalmente perché sono stati giorni lunghi anche se le idee erano chiare fin da tempo, i problemi che ci sono stati sono dovuti a burocrazia”.

Poi il direttore sportivo Luca Leone: “Vi svelo un aneddotto: con il patron Bandecchi avevamo già scelto Cristiano Lucarelli perché non avevamo voglia di parlare con altri allenatori. Il ritardo è dovuto come ha detto il vice Presidente da problemi burocratici ma la scelta era già chiara da tempo”.

Prende la parola Cristiano Lucarelli: “Grazie a tutti per essere qui, il ritardo è stato dovuto dal fatto che il Catania non aveva un amministratore unico per firmare la risoluzione del contratto. Colgo l’occasione per presentare lo staff: preparatore dei portieri Spinosa, persona con cui ho già lavorato; Vanigli allenatore in seconda che è sempre stato con me; il preparatore atletico Bartali il quale ha avuto anche un esperienza in Turchia con il Galatasaray; Alfonso match analyist e responsabile dei calci piazzati. Per il resto io e Richard (Vanigli, ndr) penseremo a tutto il resto”.

“Negli occhi del direttore e del vice Presidente ho visto una grande voglia di riscatto dopo alcune annate non proprio soddisfacenti. Il bello del calcio è che è imponderabile quindi non si sa mai come possono andare le cose, ho visto una società affamata che vuole tornare ad alti livelli e questo si sposa perfettamente con la mia idea. Ho la stessa fame di vincere un campionato, sono voluto partire dal basso perché alcune situazioni sono state per me importanti e mi hanno cresciuto tantissimo”.

Il direttore Leone: “La regola dei 22 giocatori vale per tutti, ci saranno dei correttivi ma troveremo la quadra”

Riprende la parola Lucarelli “Non conoscevo prima Bandecchi ma ho visto in tutti una grande voglia di rivincita e di lottare per la vittoria del campionato. Sui moduli non sono un integralista, ho giocato e proposto tutti i moduli, ho utilizzato spesso il 4-3-3 ma anche il 3-5-2, anche alternati. Questa è la prima volta che ho la possibilità di pianificare la squadra a tavolino. Disponiamo di attaccanti esterni molto forti e sicuramente verranno sfruttati. Abbiamo anche punte centrali di categoria e bisognerà cercare di farle rende al meglio”

“C’è l’intenzione di lanciare giovani, non perché vengono imposti ma come vere scelte. Il problema delle liste è relativo perché quando abbiamo parlato avrei voluto 23 giocatori, voglio gente che abbia un obiettivo e che pensi quotidianamente a raggiungerlo. In ogni caso, prima di fare delle valutazioni voglio parlare con ogni singolo calciatore poi si prenderanno delle decisioni.”

“Ho avuto di essere stato allenato da diversi tecnici importanti da Lucescu allo Shakhtar a Ranieri al Valencia: da tutti ho cercato di prendere il meglio. In assoluto la persona che mi ha fatto appassionare a livello soprattutto tattico è stato Walter Mazzarri. Con lui ho avuto proprio un cambiamento radicale sul come preparare le partite”.

“Come impostazione di pressing iniziale mi piace molto l’atteggiamento del Liverpool di Klopp, facendo bene le coperture preventive e tutto il resto. Mi diverte molto nel vederli giocare e come mentalità, recuperando alti la palla poi si è più vicini alla porta ed è più semplice andare in rete”.

 

“Non ho preferenze per il girone, è importante costruire una mentalità che ti permetta di vincere con tutti. Serve creare un grande gruppo, aggregato, che riporti entusiasmo e che faccia appassionare i tifosi. La decisione delle liste a 22 ci penalizza in alcune scelte e il direttore Leone avrà sicuramente un compito difficile.”

“La base è molto buona, dovremmo comunque sicuramente migliorare in alcune situazioni. L’idea è quella di lottare al massimo fino alla fine in tutte le partite, come era nel mio carattere da calciatore, voglio trasmettere sicuramente questo, il dare tutto nei 90 minuti anche per riportare la gente allo stadio. Io con il Presidente sarò sempre schietto ma sempre con l’idea di avere un confronto, un contraddittorio positivo.”

“Non ho preferenze sui campi, ho solo grande voglia di cominciare e poter riportare la passione. Serve poi organizzazione, basta guardare all’Atalanta. La squadra si ritroverà il 17 Agosto e anche per seguire i protocolli covid non potremmo andare in ritiro fuori Terni. In pomeriggio andrò a visitare le strutture”

La conferenza stampa è terminata

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by