Ternana, Federico Augusto Luchetti: “Liberati in festa e Maradona: spettacolo unico!”

Alessandro Madolini   18:06   04/12/2020   Ternana Calcio    186 views

Ternana, Federico Augusto Luchetti: “Liberati in festa e Maradona: spettacolo unico!”

E’ passata più di una settimana dalla scomparsa di Diego Armando Maradona. La redazione di www.calcioternano.it  ha ricordato, il fantasista argentino, in quell’unica partita giocata al “Libero Liberati”, Ternana-Argentina, con il nostro racconto e con quello dell’ex rossoverde Romualdo Picchiante.

Federico Augusto Luchetti, figlio di Leonardo uno degli organizzatori, invece, ha ripercorso la nascita di quell’evento descrivendo le emozioni di allora. “L’evento del Liberati – spiega Federico – nacque da un viaggio che fecero mio padre e mia madre (lei argentina) quando andarono a trovare la famiglia a Buenos Aires. Videro che la situazione economica del paese era disastrosa, tanto da non poter finire vari Ospedali della città. I miei familiari erano molto amici del direttore del nosocomio dei Bambini di Buenos Aires e mio padre gli promise di aiutarlo in qualche modo. È in quel momento che gli si accese la lampadina e contattò subito il Dr. Madero della Nazionale Argentina proponendogli la partita di beneficenza. Nei giorni successivi si incontrarono con il Dr. Bilardo il quale, aldilà di essere stato il CT della nazionale campione del mondo nel 1986, era anche ginecologo ed aveva molto a cuore l’ospedale dei Bambini di Buenos Aires. Mio padre, contento, ebbe subito risposta positiva da tutti.”

Il ricordo di quella giornata. “I ricordi che ho sono nei racconti dei familiari e specialmente di mio padre. A quell’epoca avevo un anno ma posso dire di essere stato in braccio a D10S (Diego Armando Maradona, ndr)! Conservo, in un angolo di casa, tutte le foto e le magliette usate in quell’evento. Un ricordo particolare di mio padre è di quando andò a prendere Diego, che era con i fratelli Hugo, Lalo ed il padre (Don Diego), i quali atterrarono all’aeroporto di Perugia e nel bel mezzo del tragitto a Diego gli prese fame e si fermarono ad una stazione di servizio. Quando entrarono, la gente faceva fatica a capire perchè Diego fosse lì e perché mangiava un tramezzino in una stazione di servizio. Occhi sgranati per tutti!”

Il no della Federazione italiana ai calciatori del nostro paese e la scelta della Ternana

“La Federazione Italiana ed i vari allenatori non autorizzarono i calciatori della nazionale italiana perchè l’evento era fissato un lunedì, cioè un giorno libero da impegni, e non volendo perdere punti in campionato non li fecero venire. Roberto Baggio, ad esempio, era arrivato a Perugia e lo fecero tornare indietro in malo modo. L’unico che si presentò fu Stefano Tacconi, il quale fece di tutto per far arrivare i suoi colleghi alla partita.”

La Ternana al posto dell’Italia. “Grazie a Claudio Tobia, che era molto amico di mio padre, la Ternana disse presente anche se chiamata all’ultimo. Claudio sapeva quanto ci tenessero tanto mio padre come la nazionale argentina. Ma è anche questo il bello! Abbiamo avuto un evento storico nel nostro Liberati, con il migliore della storia del calcio! Per Terni e la Ternana dovrebbe essere un grandissimo orgoglio ancora oggi.”

L’evento del 22 maggio 1989 ha segnato la vita di Federico. Quest’ultimo, tanti anni dopo, ha deciso di lavorare nel calcio. “Sono un agente FIFA e scouting – conclude il classe 1988 –  lavoro da 12 anni nel settore e con la mia azienda ci occupiamo principalmente di Argentina ed Uruguay. Il talento che c’è qui è impressionante ma bisogna saper vedere bene i giocatori e conoscerli, tanto da dentro il rettangolo verde, come da fuori.”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by