Ternana, il modulo con tre mediani frutta punti e consensi: il futuro per i rossoverdi

Ternana, il modulo con tre mediani frutta punti e consensi: il futuro per i rossoverdi

Quattro difensori, tre centrocampisti, due calciatori offensivi alle spalle di Stefano Pettinari. Un punto preziosissimo quello conquistato dalla Ternana, sul terreno del Brescia. Mister Cristiano Lucarelli ha rispolverato per l’occasione il sistema di gioco proposto contro Parma e Spal, nelle gare casalinghe del Liberati. Sette le lunghezze conquistate, nelle tre partite menzionate. In pratica quasi un terzo del bottino complessivo. Tale modulo appare quello più gradito anche dai tifosi rossoverdi che seguono le sorti dell’amata squadra. Maggior equilibrio, miglior occupazione degli spazi e probabilmente una copertura più evidente, in fase difensiva. Non è un caso, probabilmente, che nelle tre partite citate sono state subite appena due marcature.

Il problema però è tanto il sistema di gioco quanto l’atteggiamento, ha affermato il mister in conferenza stampa. La differenza l’ha fatta la voglia di riscattare la brutta sconfitta contro l’Ascoli e cancellare le critiche ricevute. Forse, a nostro avviso, la verità sta nel mezzo. Un sistema di gioco sicuramente non può spostare di molto gli equilibri. C’è però da aggiungere che lo schieramento, il posizionamento dei calciatori computando i fattori motivazionali, di ogni singolo calciatore, le condizioni fisiche oltre che, naturalmente, le qualità tecniche, fanno la differenza. Pertanto per il futuro l’alternativa 4-3-2-1 o 4-3-3 o 4-3-1-2 o 4-3-fantasia sicuramente vanno prese seriamente in considerazione.

 

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by