Serie B, pesantissime multe per Ascoli e Palermo. Squalificato un giocatore del Pisa

Serie B, pesantissime multe per Ascoli e Palermo. Squalificato un giocatore del Pisa

Il Giudice Sportivo della Lega B ha emesso i provvedimenti disciplinari, a seguito della tredicesima giornata del torneo cadetto. Sono squalificati per due giornate il centrocampista Collocolo (Ascoli) mentre un turno di squalifica a Peda (Spal); Vallocchia (Cosenza); Cittadini (Modena); Haps (Venezia); La Mantia (Spal); Maita (Bari); Marconi (Palermo) ed Arturo Calabresi del Pisa che salterà la sfida contro la Ternana. Squalificato per un turno anche il tecnico Bucchi dell’Ascoli. Nel dettaglio tutte le ammende inflitte alle rispettive società:

Ascoli 20 mila euro: “per avere omesso di impedire, al 26° del secondo tempo, l’ingresso nel recinto di giuoco di due persone non autorizzate che, arrivando in prossimità del terreno di giuoco, contestavano con atteggiamento intimidatorio ed espressioni gravemente ingiuriose l’operato arbitrale costringendo, pertanto, l’Arbitro ad interrompere la gara per circa un minuto e mezzo, reiterando tale atteggiamento anche al termine della gara all’interno degli spogliatoi; per avere inoltre suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, intonato ripetutamente un coro insultante nei confronti del Direttore di gara; per avere infine, al termine della gara, lanciato nel recinto di giuoco tre bottigliette di plastica una delle quali colpiva un calciatore della squadra avversaria causandogli momentaneo dolore; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

Palermo 12 mila euro: “per avere suoi sostenitori, all’inizio del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo che esplodeva vicino a due steward causandone lo stordimento; per avere inoltre, al termine della gara, lanciato nel settore occupato dalla tifoseria avversaria un petardo ed una bottiglietta di plastica semipiena; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

Ascoli 5 mila euro: “a titolo di responsabilità diretta per il comportamento tenuto al termine della gara dal proprio Presidente”.

Spal 5 mila euro: “a titolo di responsabilità diretta per il comportamento tenuto al termine della gara dal proprio Presidente.

Venezia 3 mila euro: “a titolo di responsabilità oggettiva, per avere propri raccattapalle rallentato, nel corso della gara, la regolare ripresa del giuoco”

 

Ultime News:

Logo Calcio Ternano
Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by