Ternana-Bari, Cristiano Lucarelli: "Lasciamo da parte tacchi e punte"

Ternana-Bari, Cristiano Lucarelli: "Lasciamo da parte tacchi e punte"

Il tecnico Cristiano Lucarelli interverrà in conferenza stampa per presentare Ternana-Bari, match in programma domani - 19 marzo 2023 ore 16.15 - al Libero Liberati. La sfida con i pugliesi rappresenta un crocevia importante per il proseguo del campionato delle Fere. La redazione di www.calcioternano.it, attraverso una diretta testuale, seguirà la conferenza stampa. Appuntamento a partire dalle 12,30.

Le principali dichiarazioni di Cristiano Lucarelli

Inizia la conferenza stampa

Cristiano Lucarelli: "La situazione in infermeria è migliorata. Non mi aspettavo questa prima domanda. E' stata una settimana positiva. Il Bari è una squadra forte, i numeri che hanno in trasferta sono migliori di quelli in casa. Non mi sorprende. Noi domani abbiamo bisogno di punti per cercare di centrare la salvezza. Qualcuno si è offeso ma non ho mai sentito un allenatore che ha detto andiamo a perdere. Per la designazione mi sento tranquillo. Nel corso del campionato 10/12 situazioni non sono andate a favore, è un dato di fatto. Contro Di Bello non ho niente da dire."

"La squadra di Mignani ha una caratteristica fisiologica come le ripartenze. Dovremmo sicuramente vigilare meglio. Sappiamo che negli ultimi minuti potremmo avere dei vantaggi visto che, i biancorossi, subiscono molti gol da dopo il 75esimo. Bisognerà, quindi, essere lucidi fino alla fine del match."

"Mi fa piacere si sia capito il senso della conferenza stampa di mercoledì scorso. Oggi i ragazzi devono prendere atto della situazione, debbono essere concreti lasciando da parte tacchi e punte. Favilli sarà convocato? Si l'attaccante ci sarà. Sia quest'ultimo che Donnarumma non è possibile preventivare un minutaggio ampio. Falletti sta bene. In settimana l'ho visto molto bene, ha fatto tre bei gol di pregevole fattura. Ho fiducia, lo vedo in condizione ma ovvio dentro la sua testa non ci sono. Onesti? Per questo momento è meglio utilizzare calciatore più esperti. Ci sarà bisogno di tempo per lui."

"Siamo una squadra che cerchiamo di imporci e giocare a calcio. I pochi falli centrano poco, anche perchè questo sport si sta avvicinando sempre di più al calcio a 5, dove al minimo contatto ti fischiano fallo. E' il secondo anno che facciamo questo campionato e salvo pochissime partite facciamo fatica a dominare le partite per intero. Bisogna gestire la gara con la massima complicità."

"Come si limita Cheddira? Restando un po' più bassi e avendo un portiere che sia un libero aggiunto.. Ci sono comunque anche altri calciatori forti come Antenucci e Botta. Bisogna stare attenti alla loro velocità ed imprevedibilità. Quello che prepariamo è soprattutto anche in virtù dell'avversario."

"Il ruolo di Diakitè? Ha mezzi fisici notevoli. E' un calciatore che ha gamba quindi se c'è da spingere lui lo fa volentieri. Ha mezzi importanti per andare a giocare in Serie A. Deve migliorare la gestione della palla e a quel punto potrebbe ambire ad una bella carriera."

"Un conto è non segnare, un conto è non creare occasioni da gol. Negli ultimi minuti di gara contro il Benevento abbiamo colpito due pali. Poi il calcio è situazionale. Se dici puoi controllare giusto il 5% di una partita e all’interno di questo 5% ci sono i calci piazzati. Se sono scaramantico? Una grattatina è gratis e non fa male. L’importante è farla con estrema discrezione ed eleganza."

fine conferenza stampa

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by